Dieci puntate dedicate alla storia del giornalismo televisivo italiano. Gli eventi più importanti degli ultimi sessant'anni raccontati attraverso le immagini dei Tg della Rai commentate in studio da Paolo Franchi.

 Politica: Francia e Italia 1965-1969-
Le immagini del primo telegiornale condotto da giornalisti parlano un mondo che sta vivendo radicali cambiamenti. Nel maggio del 1968 il movimento studentesco, i cui primi fermenti si sono manifestati negli Stati Uniti rivendica libertà, giustizia di classe, democrazia.. Gli scontri fra dimostranti e polizia si moltiplicano nel quartiere latino di Parigi mentre l'intera città è in stato d'assedio: la Francia reazionaria e conservatrice è in preda al panico e teme radicali mutamenti che mettano a soqquadro l'equilibrio economico e politico del paese.

Anche in Italia gli studenti si mobilitano e tentano di liberare la facoltà di architettura di Roma occupata dalla polizia. A Valle Giulia i violenti scontri fra studenti e forze dell'ordine sono un segnale delle diffuse istanze sociali e politiche ormai difficilmente controllabili. Ma se il 1968 è stato l'anno degli studenti, il 1969 è quello degli operai: a Milano, Torino, Genova, si mobilitano, in occasione di importanti scadenze contrattuali, gli operai della Fiat, dell'alfa Romeo, della Magneti- Marelli, della Sit- Siemens. L? 'autunno caldo? fu tuttavia molto di più della rituale intensificazione di un conflitto industriale e superò i confini dei gruppi di lavoratori interessati.: le sue istanze furono ben più vaste di quelle normalmente espresse dal sindacato.

Dicembre 1969: l'anno si chiude con un evento destinato a segnare in modo irreversibile la storia italiana: l'attentato alla Banca nazionale dell'agricoltura di Milano provoca 16 morti e una novantina di feriti. È l'inizio di quella che viene comunemente chiamata 'strategia della tensione?, imputabile ai neofascisti che godono di vaste complicità nei servizi segreti italiani e vogliono gettare il paese in un clima di guerra civile allo scopo di favorire una svolta autoritaria. Ma prima di approdare alla 'pista nera? la responsabilità degli attentati viene attribuita agli anarchici; Pietro Valpreda viene arrestato, Giuseppe Pinelli muore in circostanze misteriose.

Stati Uniti
E mentre la guerra del Vietnam divide il paese in due contrapposti blocchi e la stessa opinione pubblica americana e mondiale si divide, il senatore Robert Kennedy, fratello di John e candidato alle elezioni presidenziali, viene assassinato durante un comizio elettorale ma i mandanti rimangono ignoti.. Qualche mese prima, il reverendo Martin Luther King, leader del movimento per i diritti civili della popolazione di colore viene ucciso da anonimi sicari.

La primavera di Praga e la Grecia dei colonnelli
Il 1968 è anche l'anno della Primavera di Praga in cui, sotto la guida di Aleksander Dubcek viene avviata in Cecoslovacchia un'intensa attività riformatrice sia in campo economico sia in quello culturale cui si unisce la concessione di importanti provvedimenti liberali. Ma l'ala del partito più legata all'unione Sovietica reagisce e fra il 20 e il 21 agosto truppe sovietiche e degli altri paesi del Patto di Varsavia invadono e occupano il paese. Anche la Grecia conosce, nel 1967, drammatici sconvolgimenti politici: i militari, con la connivenza della monarchia, attuano il 21 aprile un colpo di Stato per impedire la prevista vittoria elettorale delle sinistre. I colonnelli Papadopulos e Pattakos sopprimono le libertà politiche, sciolgono il Parlamento e instaurano nel paese una rigida censura e un clima duramente repressivo.

Costume
Ma quegli anni segnano anche rilevanti mutamenti sul piano del costume. La musica dei Beatles, in Italia in tournee, travolge il paese. E la musica è divertimento, ma anche impegno e i pensieri di Mao diventano i testi di molte canzoni. Nasce, per non più scomparire, il mito di Che Guevara, bello e coraggioso eroe rivoluzionario morto in Bolivia che assurge a simbolo della lotta di popolo e dell'avventura. L'italia è del resto teatro in quegli anni di altre importanti innovazioni. valga per tutte la messa in italiano dopo secoli di messe cantate esclusivamente in latino. Lontano nello spazio l'uomo posa per la prima volta il piede sulla luna. Cronisti dell'eccezionale evento sono Tito Stagno e Ruggero Orlando. Ma i due giornalisti non concordano sull'ora. Qual è la verità?

Catastrofi naturali
Il terremoto del Belice, in Sicilia, arriva attraverso le immagini della televisione che mostra agli italiani la tragedia di interi paesi rasi al suolo. Poco prima, l'alluvione di Firenze muta il volto della città e provoca danni di incalcolabile portata all'economia e al patrimonio artistico della città. Ma il paese si mobilita e soccorre come può le popolazioni e i paesi danneggiati dimostrando ancora una volta come questi siano anni in cui l'impegno civile è la parola d'ordine prioritaria e la mobilitazione collettiva un dovere per tutti.


Puntata di Italo Moscati e Marco Sappino.