Giorno della Memoria

Il 27 gennaio del 1945 l'Armata Rossa entra nel campo di sterminio nazista di Auschwitz e libera i prigionieri superstiti: il mondo scopre così l'orrore dell'Olocausto.

 

»

 

»

 

»

 
 

Dossier Giorno della Memoria

  • Destinazione Inferno
    Gli schiavi di Hitler

    Dopo oltre sessant’anni, gli schiavi di Hitler chiedono giustizia: durante la guerra tredici milioni di uomini sono stati deportati dal terzo Reich per lavorare nelle industrie tedesche. Marchi noti come Mercedes, Porche, Siemens, Bayer, hanno utilizzato lavoratori forzati in ogni parte d’Europa, [...]

    Leggi di più

  • Giovanni Palatucci
    Il Questore giusto

    È il 10 febbraio del 1945, mancano pochi mesi alla fine della guerra: nel campo di concentramento di Dachau muore un giovane di 36 anni, che si aggiunge alle migliaia di vittime anonime dello sterminio nazista. Quel giovane era Giovanni Palatucci, l'ultimo questore di Fiume.

    Leggi di più

  • Morte a Roma
    La strage delle Fosse Ardeatine

    La mattina del 25 marzo 1944 su 'Il Messaggero' si legge: Nel pomeriggio del 23 marzo 1944, elementi criminali hanno eseguito un attentato contro una colonna tedesca di polizia in transito per via Rasella (...) Il Comando tedesco è deciso a stroncare l'attività di questi banditi scellerati ed h [...]

    Leggi di più

  • La storia di Giorgio Perlasca
    La storia dell`imprenditore italiano che salvò più di cinquemila ebrei.

    Tra la fine del 1944 e il gennaio del 1945, fingendosi Console spagnolo a Budapest, fu il protagonista di una vicenda surreale in cui col suo coraggio riuscì a contrastare la barbarie dell'antisemitismo nazista. L'infanzia e la giovinezza Giorgio Perlasca nasce a Como il 31 gennaio 1910. [...]

    Leggi di più

  • Sabato nero
    Il rastrellamento al Ghetto di Roma del 16 ottobre 1943

    E' morto all'inizio del mese di ottobre Leone Sabatello, ultimo sopravvissuto della razzia nazista nel ghetto di Roma. Riccardo Pacifici, presidente della Comunità ebraica romana, nel dare la notizia, ha così commentato la triste circostanza: «Leone, che aveva tatuato sul braccio il numero 158621 [...]

    Leggi di più