Anni spietati

Il 9 maggio è il Giorno della memoria per le vittime del terrorismo. Interviste, testimonianze, documenti, ricostruiscono le loro storie per capire meglio il periodo più cupo della recente storia italiana. Ricordiamo: Emilio Alessandrini, Mario Amato, Franco Bigonzetti, Francesco Ciavatta, Virgilio e Stefano Mattei, Aldo Moro e la sua scorta, Vittorio Occorsio, Guido Rossa, Walter Rossi, Walter Tobagi, Valerio Verbano.

 

»

 

»

 

»

 
 

Dossier Anni spietati

  • Anni Spietati - Milano
    Seconda parte

    Gli “anni di piombo“ che hanno insanguinato la storia del Paese iniziano proprio a Milano: dopo l'attentato alla Banca Nazionale dell'Agricoltura del 12 dicembre 1969, la città attraversa una buia stagione di violenza politica, odio e paura, ripercorsa oggi nel ricordo delle vittime e dei loro fa [...]

    Leggi di più

  • Anni spietati - Roma e il Lazio
    Seconda parte

    Un viaggio nel terribile periodo di violenza che ha insanguinato Roma durante gli anni di piombo. Il terrorismo ha lasciato una triste scia di vittime tra feriti, morti e familiari che ancora oggi piangono i propri cari. La capitale registra come un triste primato, nel periodo tra il 1978 e i [...]

    Leggi di più

  • Il codice tra le mani
    Storia di Guido Galli

    Un codice aperto accanto ad un cadavere coperto da un lenzuolo bianco, riverso lungo un corridoio dell'Università Statale di Milano. È l'ultima immagine di Guido Galli, 47 anni, magistrato e professore universitario, ucciso da un commando di Prima Linea nel pomeriggio di mercoledì 19 marzo 1980. [...]

    Leggi di più

  • Anni Spietati - Milano
    Prima parte

    Gli “anni di piombo“ che hanno insanguinato la storia del Paese iniziano proprio a Milano: dopo l'attentato alla Banca Nazionale dell'Agricoltura del 12 dicembre 1969, la città attraversa una buia stagione di violenza politica, odio e paura, ripercorsa oggi nel ricordo delle vittime e dei loro fa [...]

    Leggi di più

  • Anni Spietati - Roma e il Lazio
    Prima parte

    Un viaggio nel terribile periodo di violenza che ha insanguinato Roma durante gli anni di piombo. Il terrorismo ha lasciato una triste scia di vittime tra feriti, morti e familiari che ancora oggi piangono i propri cari. La capitale registra come un triste primato, nel periodo tra il 1978 e i [...]

    Leggi di più

  • Anni Spietati - Veneto
    Una storia dolorosa

    La minaccia terroristica e lo scontro sociale colpiscono negli anni Settanta le città del Veneto, regione ricca, operosa e tradizionalmente estranea alla violenza politica. Ripercorriamo attraverso il ricordo delle vittime un triste periodo di paura che è sembrato non finire mai.

    Leggi di più

  • I centotrenta passi
    L`omicidio di Massimo D`Antona

    Il 20 maggio 1999, alle 8.30 circa in Via Salaria, viene ucciso Massimo D'Antona, giurista e docente universitario. Un omicidio apparentemente inspiegabile ed imprevedibile. Docente di Diritto del Lavoro a Roma, è soprattutto conosciuto come il consulente dell'allora Ministro Antonio Bassolino. [...]

    Leggi di più

  • Anni Spietati - Genova
    Tra vittime e carnefici

    Genova attraversa momenti terribili durante gli anni di piombo, diventando il bersaglio di una feroce offensiva terroristica senza distinzioni di classe. Ma il coraggio dei cittadini saprà fermare la minaccia della lotta armata. Città plumbea, protesa tra le montagne e il mare, tra mille vicoli [...]

    Leggi di più

  • Anni spietati - Torino
    Una città e il terrorismo

    Leggi di più

  • Perchè Tobagi?
    L`omicidio di un giornalista impegnato sul fronte della verità

    Il 28 maggio del 1980 alle 11.10 viene ucciso a Milano, in via Salaino, il giornalista del Corriere della Sera, Walter Tobagi. Un commando di giovani ragazzi, buona parte dei quali appartenenti a famiglie della Milano “bene“, gli spara a poca distanza da casa, mentre sta andando a piedi a prender [...]

    Leggi di più

  • Guido Rossa
    Il coraggio di una scelta

    Il 18 aprile 1974 le Brigate Rosse assurgono a notorietà nazionale con il rapimento del giudice genovese Mario Sossi. Esse derivano da due gruppi della Nuova sinistra, Potere operaio e Lotta continua. Si sospetta che il loro leader, Renato Curcio, abbia passato qualche tempo  in Cecoslovacchia ne [...]

    Leggi di più