Hai ricercato: ""

  • 1962 Reportage sulla mafia
    Tg della storia 1960 -1964

    Per la prima volta le telecamere della Rai arrivano a Corleone. FIno ad allora mai in televisione si era parlato di mafia. Puntata di Italo Moscati e Marco Sappino.

    Leggi di più

  • 1968, I problemi del movimento
    Viaggio attraverso le generazioni

    Scorrono attraverso pagine di diario gli eventi della contestazione giovanile del 1968. Il movimento si trova a fare i conti con l'evolversi della politica internazionale e una società riluttante al cambiamento; la protesta si fa sempre più violenta.

    Leggi di più

  • 1970 La rivolta di Reggio Calabria
    Tg della Storia 1970 - 1974

    È il 22 luglio del 1970 quando la Calabria, è teatro di una violenta rivolta contro l'assegnazione a Catanzaro di capoluogo di Regione. A Reggio Calabria migliaia di persone scendono per strada manifestando la loro rabbia e la loro protesta: gli scontri portano alla morte di sei persone. Da [...]

    Leggi di più

  • 1972 Il delitto Calabresi
    Tg della Storia 1970 - 1974

    Alle nove e un quarto del 17 maggio del 1972, in via Cherubini a Milano, viene assassinato il commissario di polizia Luigi Calabresi. Il funzionario era stato indicato da gruppi della sinistra extraparlamentare come il principale responsabile della morte dell'anarchico Giuseppe Pinelli, precipita [...]

    Leggi di più

  • 1974 Sconfitta sul divorzio
    Tre milizie tre fedeltà

    Ma nel 1974 arriva per Fanfani una sconfitta durissima, quella sul referendum sul divorzio. Un eventualità fino ad allora inedita per la DC diventa realtà: essere minoranza nel paese. Il risultato vide prevalere i NO, i voti sfavorevoli all'abrogazione della legge sul divorzio, con un consistente [...]

    Leggi di più

  • 1974 Strage in Piazza della Loggia e dell'Italicus
    Tg della Storia 1970 - 1974

    Il 28 maggio 1974 a Piazza della Loggia, nel centro di Brescia, mentre è in corso una manifestazione antifascista, una bomba nascosta in un cassonetto esplode: i morti saranno otto, i feriti più di novanta. E' uno dei più devastanti attacchi alla democrazia dell'intera storia italiana. La prima is [...]

    Leggi di più

  • 1975: L`omicidio Pasolini
    Roma in cronaca nera

    Sulla Gazzetta del Sud, il 3 novembre 1975, ovvero il giorno dopo l'uccisione di Pier Paolo Pasolini e un mese dopo il massacro del Circeo, compare sul giornale un singolare articolo che mette in relazione questi due fatti di cronaca nera: La sua scontata morte violenta non ci turba, né ci comm [...]

    Leggi di più

  • 1977, i tristi primati di sangue
    Anni Spietati - Genova

    Nel 1977, Genova detiene un triste primato di sangue, a cominciare dal sequestro dell'armatore Pietro Costa (12 gennaio1977) e dal ferimento del giornalista Vittorio Bruno (1 giugno 1977).

    Leggi di più

  • 1987, la prima volta di Fini
    Dalle catacombe al Governo

    Durante il congresso di Sorrento dell'87 Giorgio Almirante designa come suo successore Gianfranco Fini, il quale al ballottaggio contro Rauti, vince con 727 voti contro 608. Dopo pochi mesi però Almirante muore: i membri del MSI decidono di dare la segreteria a Rauti, considerato più adatto per l [...]

    Leggi di più

  • 1988, Marino si pente
    Luigi Calabresi

    Nel luglio del 1988 Leonardo Marino, ex militante di LC, a seguito di una crisi di coscienza confessa ai Carabinieri di aver partecipato all'omicidio di Calabresi: secondo la sua tesi nell'autunno del 1971 Giorgio Pietrostefani, uno dei leader di LC, gli avrebbe comunicato che l'esecutivo politic [...]

    Leggi di più

  • 1994: l`anno di Silvio Berlusconi
    Faccia a faccia con Silvio Berlusconi

    1994: l'anno di Silvio Berlusconi Il 26 gennaio del 1994 Berlusconi invia alla Reuters, alla Rai e alla Fininvest una videocassetta contenente un messaggio di 9 minuti e 24 secondi, in cui annuncia la sua 'scesa in campo': “L'Italia è il paese che amo. Mai come in questo momento l'Italia h [...]

    Leggi di più

  • 20 ottobre
    Porte chiuse

    Mentre la moglie e le figlie affidano il loro racconto alla mia telecamera il signore in jellaba si prende la testa fra le mani e scoppia a piangere. Sommessamente. Quasi si vergognasse della triste sorte che gli è capitata. La casa di Aleppo bombardata, la fuga precipitosa verso Killis, il posto [...]

    Leggi di più